NOTIZIE DAL PORTO - Francesco Maresca

Francesco Maresca
Title
Vai ai contenuti

NOTIZIE DAL PORTO





La portata delle opere del Programma straordinario, unita alla semplificazione procedurale per portarle a compimento in tempi brevi, ha il potere di rilanciare le infrastrutture del Porto di Genova, armonizzare il connubio fra porto e Città e diventare un modello di efficienza nazionale e internazionale.
La realizzazione dell’insieme di questi interventi infrastrutturali, nel corso dei prossimi anni, avrà un forte impatto sulla riconfigurazione dell’accessibilità portuale e sull’interazione con gli spazi urbani favorendo la transizione ecologica delle attività marittime.
In questa pagina sono pubblicati gli aggiornamenti, gli atti amministrativi, le principali informazioni e gli eventi dedicati all’attuazione del Programma Straordinario degli interventi.




La nuova Diga Foranea è un’opera imponente. Ha la funzione di creare una nuova configurazione degli accessi portuali che garantisca i transiti e le manovre delle navi di ultima generazione in totale sicurezza, una migliore protezione dei bacini interni dalle mareggiate e da possibili cambiamenti climatici, e una più razionale separazione fra traffico commerciale e passeggeri, riparazioni navali e area nautica da diporto.
Esplora il progetto

Notizia di Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale

6 Settembre 2023

La scorsa settimana la Yacht Servant, la nave autoaffondante più grande al mondo per il trasporto di yacht, è partita dal terminal IMT del porto di Genova per raggiungere Port Everglades in Florida. Questa supernave dispone di un ponte di 6.380 metri quadrati e misura 214,17 metri di lunghezza e 46 metri di larghezza, con pescaggio di 4,6 metri. La Yacht Servant svolge un ruolo cruciale di collegamento tra il porto di Genova e la costa orientale degli Stati Uniti, il Mar dei Caraibi, l'America Centrale e l'Australia.
Consegnata all'inizio del 2022 a DYT Superyacht Transport, la Yacht Servant  ha scalato il porto di Genova per la prima volta il 4 ottobre dello stesso anno. DYT Superyacht Transport fa parte  del Gruppo Spliethoff che gestisce il trasporto di circa 2.000 imbarcazioni  all'anno.
Last week, the world's largest semi-submersible vessel, the Yacht Servant, set sail from the IMT terminal in the port of Genoa, bound for Port Everglades in Florida. This impressive vessel has a deck space of 6,380 square meters and measures 214.17 meters in length, 46 meters in beam width, with a draft of 4.6 meters. The Yacht Servant serves as a crucial link between the port of Genoa and destinations along the East Coast of the USA, the Caribbean Sea, Central America, and even Australia.
She was delivered to DYT Superyacht Transport at the beginning of 2022, and it made its first call at the port of Genoa on October 4th of the same year. DYT Superyacht Transport is a member of the Spliethoff Group, facilitating the transportation of approximately 2,000 yachts annually.
DYT Yacht Transport
#portsofgenoa #yachttransport #genova
Notizia di Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale

6 Settembre 2023

Sono terminate ieri le prove di carico sul nuovo Ponte del papa, il viadotto a due piani sul torrente Polcevera che rappresenta l’anello di smistamento e di indirizzamento dei traffici su gomma per l’intero varco di Ponente del porto di Sampierdarena.
Le operazioni si sono suddivise in due fasi principali: una prova di carico dinamica e una prova di carico statica.
Grazie alle prova dinamica è stato possibile monitorare le vibrazione provocate dal rilascio controllato di masse di circa 300 chili da un’altezza di 10 metri, attraverso l’utilizzo di sofisticati accelerometri.
La prova di carico statica invece ha rilevato il massimo abbassamento dell’altezza da terra dell’impalcato sotto il peso di 12 camion da 45 tonnellate l’uno che hanno sostato contemporaneamente sull’impalcato.
Le prove sono state eseguite sul piano “a raso” del Ponte del Papa dando esito positivo e consentendo così di aprire al traffico il viadotto il 29 settembre 2023 come da cronoprogramma.
Guarda il video
Notizia di Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale

22 Agosto 2023

Proseguono in 3 aree di cantiere i lavori a Calata Olii Minerali per la realizzazione di nuovi accosti per il servizio di bunkeraggio e per migliorare la sicurezza della navigazione nel bacino portuale di Genova.
Il progetto prevede un nuovo assetto del bacino per permettere di aumentare i punti di attracco per i concessionari ENI ed ESSO a servizio del bunkeraggio portuale.
Nella prima area di cantiere è in corso lo spostamento delle tubazioni del depuratore ad opera dei mezzi marittimi e dei subacquei dell’impresa specializzata Drafinsub per consentire l’ampliamento dell’imboccatura.
Parallelamente, le attività si concentrano nell’area sud del cantiere dove è quasi concluso il taglio della banchina rimuovendo il cassone di testata Canzio, allo scopo di aumentare la sicurezza delle manovre anche in vista della realizzazione della Nuova Diga Foranea.
Contemporaneamente, le lavorazioni procedono anche sulla “Banchina Est” con la demolizione della copertura di banchina e lo svuotamento del materiale per il salpamento, ovvero la messa in galleggiamento, della struttura e il futuro riposizionamento nel nuovo layout di progetto.
#portsofgenoa #porto #genova
Guarda il video

Notizia di Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale

21 Agosto 2023

Sono state completate le demolizioni per liberare l’area che sarà occupata dalla nuova stazione FS Erzelli di via Siffredi a Genova.
Erzelli FS sarà un hub di mobilità integrata che collegherà in pochi minuti il centro città all'Aeroporto di Genova e al Campus di Ricerca e Tecnologia Avanzata sulla collina degli Erzelli, attraverso un sistema people mover con ruote gommate e una funicolare.
La nuova infrastruttura ferroviaria in via di realizzazione si innesta nel ridisegno del nodo ferroviario genovese, che punta a separare le linee a lunghissima percorrenza da quelle metropolitane e regionali e consentirà non solo un miglioramento della connessione con il porto passeggeri per chi viaggia in treno o in aereo verso i terminal traghetti e crociere, ma anche la possibilità di portare uno sviluppo economico e urbanistico alla città.
Guarda il video
Notizia di Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale


11 Agosto 2023


Entra nel vivo l’operazione di ripristino del muro paraonde di fronte al terminal contenitori PSA Pra' dove sono in corso i getti di calcestruzzo per completare la porzione sommitale danneggiata dalle mareggiate.
Proseguono gli interventi contenuti all’interno dell’ampio progetto di manutenzioni marittime che riguarda tutto il territorio di Genova e Savona-Vado Ligure. Iniziati a luglio e in conclusione a fine ottobre, in questa fase i lavori impegneranno 2 autobetoniere che, caricate su una chiatta dell’impresa specializzata in lavori marittimi e subacquei Baracuda Sub, salperanno per raggiungere i 17 punti danneggiati lungo la barriera frangiflutti e versare gli oltre 300 m³ di calcestruzzo necessari per il ripristino dell’infrastruttura.
La diga di Pra’ così rinnovata migliorerà la sicurezza del terminal in caso di condizioni meteomarine estreme, aumentando la protezione dalla tracimazione dell’onda di circa il 15%.
Per maggiori informazioni sul progetto
https://www.portsofgenoa.com/.../1212.../3034-p-739.html
Guarda il video https://youtu.be/kWB8vsWGuTA

Notizia di Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale

3 Agosto 2023

Nuova viabilità Portuale Genova. Con il completamento del getto di calcestruzzo della soletta inferiore, il nuovo ponte del Papa è pronto per le ultime lavorazioni prima dell'apertura al traffico portuale previsto per settembre 2023.
Il ponte del Papa riveste un ruolo fondamentale nella crescita e nello sviluppo del porto di Genova. Con i suoi due piani, rappresenta l'anello di smistamento e indirizzamento dei traffici su gomma per l'intero varco di Ponente del Porto. Il piano inferiore sarà il percorso preferenziale per i traffici nazionali in entrata e in uscita, mentre il piano superiore è stato progettato per gestire con agilità i traffici internazionali diretti dall'area di Ponente verso l'area della Lanterna e Calata Bettolo.
Questa nuova infrastruttura canalizzerà tutti i flussi provenienti da Ovest, dall'Italia ed Europa, attraverso l'autostrada A10, e quelli dal Centro Nord, anch'essi provenienti dall'Italia ed Europa, tramite l'autostrada A26. Il risultato? Un sollevamento del traffico pesante dal cuore urbano, alleggerendo le strade cittadine e garantendo una circolazione più agevole.
25 Luglio 2023


Notizia di Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale


Nel bacino di Sampierdarena è in corso di realizzazione il progetto di nuova viabilità portuale che rivoluzionerà il traffico viabilistico da e per il porto, separandolo completamente dalla città.
Il nuovo tracciato collegherà il varco di San Benigno, situato all'altezza del casello di Genova Ovest, fino al varco di Ponente e alla stazione autostradale di Genova Sestri Ponente Aeroporto.
Il progetto, da oltre 150 milioni di euro, prevede l'ammodernamento e il prolungamento dell'attuale sopraelevata portuale, la messa in opera del nuovo ponte del Papa varato nel mese di maggio, il rinnovato varco di Ponente e il potenziamento della strada della Superba che sarà collegata direttamente al casello di Genova Sestri Ponente Aeroporto.
Scopri di più sulla scheda di progetto https://www.portsofgenoa.com/.../tutti.../3014:p-3121.html
#portsofgenoa #viabilità #Genova #infrastrutture #cantieristica

16 Luglio 2023

Notizia di Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale

Nel cantiere “subacqueo” della Nuova Diga Foranea di Genova, è in corso una nuova fase di lavorazione per il consolidamento dei fondali marini.
Per saperne di più https://www.portsofgenoa.com/.../4416-nuova-diga-genova...
#portsofgenoarevolution #nuovadigaforanea #nuovadigagenova


6 Luglio 2023

Notizia di Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale

Si è svolto oggi il primo tavolo tecnico indetto da Autorità di Sistema Portuale con la partecipazione del Comune di Genova, Autostrade per l'Italia, Polizia Stradale e Polizia Locale per individuare tutte le possibili migliorie e limitare i disagi dovuti al riassetto viabilistico in uscita dal casello di Genova Pra’. In esito all’incontro, si provvederà ad aumentare la segnaletica e ottimizzare la temporizzazione dei semafori; la Polizia Locale garantirà un presidio fisso dalle ore 7 alle 10, mentre Aspi provvederà a migliorare il layout dei caselli per facilitare l’ingresso diretto nella corsia di uscita provvisoria. Inoltre, per seguire l’evolversi delle condizioni viabilistiche, il tavolo tecnico si riunirà periodicamente.
Le lavorazioni nell’area autostradale, che permetteranno di realizzare la rampa di accesso e le pile di sostegno del futuro impalcato, sono state programmate nel periodo estivo per evitare la stagione scolastica e l’incremento dei traffici del terminal contenitore nei mesi autunnali.
Il nuovo viadotto permetterà di diminuire significativamente il traffico pesante sulla viabilità cittadina grazie all’aggiunta di una corsia dedicata ai mezzi in ingresso al bacino portuale e all’ampliamento del terminal ferroviario che consentirà di aumentare il trasporto via ferro. Il progetto, inoltre, prevede una serie di accorgimenti per incrementare la sostenibilità dell’opera, fra i quali l’installazione di barriere fonoassorbenti a protezione degli edifici limitrofi e il riassetto delle aree verdi.
Guarda il video aggiornamento dei lavori in corso con la partecipazione di Matteo Agostini, Direttore dei Lavori AdSP:
https://youtu.be/RHqwFCr1d8k
Autostrade per l'Italia fa sapere che fino a fine anno continueranno le chiusure notturne della tratta Genova Aeroporto – Genova Pra’ e Genova Pra’ – Genova Aeroporto per poter eseguire gli inderogabili lavori di ammodernamento delle infrastrutture. Per conoscere le chiusure consultare il sito di Autostrade alla pagina dedicata alle Previsioni di chiusura: https://www.autostrade.it/it/previsioni?strada=&regione=7
3 Luglio 2023


Notizia di Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale


Il comparto delle riparazioni navali di Genova si afferma come una realtà sostenibile, attenta a diminuire il più possibile l’impatto delle attività lavorative portuali sia sull’ambiente che sulla città.
Ente Bacini è una società che opera nel porto di Genova dal 1925, gestisce i 5 bacini di carenaggio, le banchine, i piazzali e gli ormeggi a Molo Giano e fornisce supporto e servizi a oltre 80 aziende specializzate nel settore cantieristico. Qui da agosto 2022 il Cold Ironing è diventato un obbligo contrattuale per tutte le navi ormeggiate. Le navi, oggetto di riparazione o di refitting, ormeggiate in banchina o situate nei bacini di carenaggio, devono allacciarsi alla cabina elettrica realizzata nel 2018. Questa soluzione consente di spegnere i motori di bordo e di eliminare le emissioni di Co2.
Non è l'unica iniziativa di sostenibilità adottata da Ente Bacini. Nei bacini Uno, Due e Tre, i più vicini alla città, da tempo sono vietate le attività notturne e quelle più rumorose come la sabbiatura. Inoltre, nel 2001, è stato realizzato un depuratore a cui sono collegati tutti e cinque i bacini, che permette di purificare le acque prima di riaprire il bacino per evitare la contaminazione del mare.
Infine sul tetto della palazzina uffici è installato un sistema di anemometri, che monitora la velocità del vento e, quando viene superata la soglia di velocità di 30 km/h su un periodo medio di 10 minuti, invia un avviso per interrompere le attività di verniciatura.
#portsofgenoa #entebacini #genova

6 Ottobre 2022

Notizia di Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale

Continuano le operazioni di dragaggio per permettere al porto di Genova di ospitare le navi di ultima generazione.

Grazie a sensori, ecoscandagli e a un sofisticato sistema GPS, la strumentazione fornisce in tempo reale la posizione e la profondità raggiunta dalla draga, consentendo di operare con grande accuratezza.  L’imbarcazione, inoltre, è in grado di depurare dai sedimenti il materiale estratto dal fondo del mare così da rilasciare acqua pulita priva di depositi.
L’intervento presso Calata Massaua rientra nel più ampio progetto di dragaggi del porto commerciale di Sampierdarena e nel porto passeggeri previsto in conclusione nell’estate del 2023.


#portsofgenoa #port #porto #draga #dragaggi

5 Ottobre 2022

Notizia di Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale

Procedono secondo cronoprogramma i lavori di potenziamento e consolidamento della banchina di Ponte San Giorgio nel bacino portuale di Sampierdarena.
L’attuale fase di cantiere prevede la realizzazione dei cosiddetti trattamenti di “Jet grounting” che, grazie all’iniezione di una miscela cementizia ad alta pressione, permettono di migliorare le caratteristiche del terreno e la capacità statica della banchina.
L’intervento fa parte del più ampio progetto di potenziamento dei terminal passeggeri e del bacino portuale di Sampierdarena che consentirà di ospitare navi di ultima generazione e acquisire nuovi traffici.
 

#portsofgenoa #portsofgenoarevolution #porto

5 Ottobre 2022

Notizia di Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale

Sono iniziate le lavorazioni di ammodernamento e potenziamento di varco Giano.

Il progetto prevede l’ottimizzazione del layout attuale con il riposizionamento della garitta, l’installazione di sbarre e tornelli per l’accesso pedonale e la predisposizione di dispositivi tecnologici e processi informatizzati per rendere più rapide le operazioni di accesso e uscita dal porto.
Varco Giano rappresenta un punto di passaggio strategico grazie alla sua posizione che consente di collegare la città, e in particolare la stazione metropolitana Sarzano/Sant'Agostino, all’area delle riparazioni navali.
I lavori fanno parte del più ampio progetto di revamping dei varchi portuali che interessa tutti i 14 punti di accesso allo scalo di Genova e che sarà completato entro la fine del prossimo anno.


#portsofgenoa #port #porto #genova #security


28 Settembre 2022

Notizia di Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale

Il nuovo viadotto Pionieri e Aviatori d’Italia presto sarà aperto al transito degli automezzi diretti al porto di Genova, senza più i limiti di peso del precedente ponte, e garantirà a tutti un agile collegamento tra il casello autostradale e l’ Aeroporto "Cristoforo Colombo" di Genova
Segui la costruzione del nuovo viadotto, dall’assemblaggio al varo


#portsofgenoarevolution #viabilità #portsofgenoa


9 Febbraio 2022


Il Premier Mario Draghi ha incontrato le istituzioni e la shipping community dei Ports of Genoa presso Palazzo San Giorgio, sede dell’Autorità di Sistema Portuale.

La visita è stata l’occasione per illustrare al Presidente del Consiglio le attività dei porti di Genova, Savona e Vado Ligure, e le principali opere in corso che restituiranno un sistema portuale sostenibile e all’avanguardia grazie anche alle opportunità del Piano Nazionale Ripresa e Resilienza.
Le parole del Premier Draghi: “Il Porto di Genova e Savona è il primo in Italia per traffico container, un terzo del totale nazionale. La velocità e l’efficienza dello scalo sono fondamentali per le nostre esportazioni e per l’intero sistema produttivo. Oggi, il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza insieme al Programma straordinario, ci consentono di rendere il porto di Genova ancora più competitivo e sicuro. È un investimento sulla città e sull’industria, non solo regionale, ma anche e soprattutto nazionale. ”

8 Febbrario 2022


La  Commissione Tecnica VIA incaricata della procedura relativa alla Nuova  Diga foranea di Genova ha effettuato il sopralluogo programmato in  relazione alle richieste di integrazione dello studio di impatto  ambientale sul progetto.

Il sopralluogo è stato richiesto dalla Commissione all’Autorità di  Sistema Portuale in virtù dell'importanza e strategicità del progetto, a  supporto dei contributi documentali e con l’intento di rendere più  efficaci gli approfondimenti occorrenti per il processo istruttorio, nel  rispetto dei rispettivi ruoli istituzionali.

4 Febbraio 2022


“Città del futuro”, l’intervento del Presidente Signorini

"Con le opere del Programma Straordinario degli interventi, Genova si prepara ad attirare un gran numero di investimenti pubblici e privati" queste le parole del Presidente Signorini intervenuto al convegno "Città del futuro: infrastrutture e finanze sostenibili" nel panel "Porti e hub: innovazioni in corso e futuro delle infrastrutture via mare".

“I maggiori operatori mondiali – ha proseguito il Presidente – si stanno posizionando a Genova perché ci sono importanti investimenti e, nei prossimi anni, si prospetta un forte aumento dei traffici. La funzione del settore pubblico deve essere quindi quella di mettere i privati nelle condizioni di puntare su Genova e noi stiamo lavorando in questa direzione seguendo le linee guida dettate dall’Unione Europea: accessibilità, ambiente e digitalizzazione”.



18 GENNAIO 2022

NOTIZIA PORT OF GENOA

NUOVO CAVALCAFERROVIA VIA SIFFREDI, INIZIATI I LAVORI.

Con la demolizione del Viadotto Aviatori Pionieri d’Italia sono iniziate a Cornigliano le operazioni propedeutiche per la realizzazione del nuovo Cavalcaferrovia su via Siffredi, l’asse di collegamento tra l’aeroporto, la città e il casello autostradale.
L'opera, che rientra nell'imponente intervento di riconfigurazione dell'accessibilità viaria al bacino portuale di Genova Sampierdarena, prevede la demolizione e costruzione di un nuovo viadotto che consentirà di superare in un'unica campata il parco ferroviario Arcelor Mittal, la linea ferroviaria Genova-Ventimiglia e la via Siffredi.
Il nuovo cavalcaferrovia permetterà inoltre di migliorare le condizioni di sicurezza, superando il limite di portanza di 2 tonnellate e mezzo dell’attuale, e consentirà alla ferrovia, essendo privo di pile centrali, di guadagnare lo spazio necessario alla realizzazione della futura stazione di Cornigliano Est.

18  GENNAIO 2022


NUOVA CALATA OLII MINERALI. AL VIA I LAVORI

Sono iniziate le attività propedeutiche all'avvio dei lavori per la realizzazione della nuova Calata Olii Minerali nel porto commerciale di Genova Sampierdarena levante.
Il progetto, contestuale al completamento delle infrastrutture di Calata Bettolo, garantirà migliori spazi di manovra e accosto per le navi. L’intervento, infatti, prevede una nuova configurazione della banchina est per consentire l’ampliamento dell’imboccatura alla darsena tecnica che passerà così dagli attuali 40 m

18 GENNAIO  2022


Proseguono i lavori di ampliamento dell’autoparco di Sestri Ponente per la sosta dei mezzi pesanti diretti al porto di Genova.

Con la realizzazione delle linee meteoriche si è conclusa la prima parte dell’intervento. Attualmente sono in corso i lavori di installazione della nuova pavimentazione sul terreno scarificato e consolidato.Le prossime fasi prevedono l’installazione di un nuovo impianto di illuminazione e di un sistema di video sorveglianza che sarà gestito dal servizio di vigilanza che presidia l’autoparco 24/7.Il progetto verrà completato con la realizzazione di una vasca di raccolta di prima pioggia, posizionata nella parte nord ovest dell’autoparco vicino alle vasche già esistenti, che consentirà di raccogliere e trattare l’acqua piovana prima di inserirla nel circuito per lo smaltimento delle acque.

17 GENNAIO 2022


Sono stati avviati a fine dicembre 2021 i cantieri per l’ammodernamento e prolungamento del parco ferroviario Bettolo-Rugna.

Il progetto prevede la realizzazione di nuove infrastrutture ferroviarie a 9 binari, moderne e attrezzate con tecnologie di segnalamento ferroviario all’avanguardia e connesse alla rete nazionale RFI.
L’obiettivo è creare una nuova viabilità ferroviaria a servizio dei terminal di Calata Bettolo, Calata Olii Minerali e Calata Sanità per incentivare il trasporto merci su ferro con un conseguente decongestionamento del traffico pesante diretto in porto.
Le prime fasi hanno interessato lo smantellamento dei binari obsoleti e dei pali della luce.



14 Gennaio 2022


Si è svolto oggi 14 gennaio, presso Sala del Capitano di Palazzo San Giorgio, la conferenza stampa “Ports of Genoa (R)EVOLUTION”, l’evento online e in presenza in cui il Presidente Signorini, il Sindaco Bucci e il Governatore Toti hanno fatto il punto sui cantieri avviati e sul proseguo delle opere contenute all’interno del Programma Straordinario degli Interventi.

“Quello di cui stiamo parlando è un programma di interventi tra i più grandi mai visti che prevede un cambiamento del porto e della città epocale.
Abbiamo programmati 27 interventi all’interno del bacino di Genova per un valore di 2,3 miliardi di euro. Di questi, 20 sono stati avviati e 7 sono in corso di attivazione. Lo sforzo delle amministrazioni locali è stato notevole e la macchina amministrativa ha aggiudicato 49 delle 62 gare previste, che riguardano progettazione verifica e lavori.
La società di consulenza Prometeia ci ha aiutato a capire cosa volesse dire avere tutti questi cantieri in termini di ricadute per Genova, e ha calcolato che nei prossimi 4 anni il territorio avrà un incremento di occupazione diretta, indiretta e indotta di 38 mila unità per un valore aggiunto complessivo di oltre 2 miliardi di euro”. Queste le parole del Presidente Signorini dopo i saluti e i ringraziamenti per il lavoro svolto alla struttura commissariale composta da direzioni dell’Autorità di Sistema Portuale e del Comune di Genova.
“Con questo Programma stiamo disegnando l’infrastruttura porto-città in modo che ci sia una prospettiva di futuro per le prossime generazioni grazie allo sforzo delle amministrazioni, dei terminalisti ma soprattutto dei cittadini che devono sopportare i disagi dovuti dai cantieri.
Da cittadino sono fiero di vedere così tanti investimenti nella città di Genova, ci sono progetti sfidanti e avremo infrastrutture che uniche nel mondo come, per esempio, la nuova diga di Genova. Oltre alla ricaduta occupazione c’è la possibilità di avere una ricaduta economica grazie ai progetti sostenibili e digitali.
Dobbiamo ringraziare il governo per aver realizzato una struttura commissariale che ha permesso all’amministrazione portuale e comunale di lavorare insieme e raggiungere questi obiettivi”. Così il Sindaco di Genova Marco Bucci intervenuto durante la conferenza stampa.
“Il piano di investimenti e di lavori cambierà la faccia del Porto di Genova. Ma soprattutto per la prima volta assisteremo ad un’integrazione con la città che speriamo possa essere presto arricchita dal Terzo Valico. Una sinergia che avrà certamente una ripercussione positiva su tutta la città. Su questo porto arriveranno investimenti miliardari: la nuova diga, l’ultimo miglio di binari in porto, i progetti di elettrificazione delle banchine: i soldi spesi sul sistema della logistica della Liguria non sono spesi solo per questa regione ma per la competitività del sistema.  L'obiettivo di questo confronto e dei prossimi che seguiranno è quello di lavorare insieme e fare rete per un porto sempre più competitivo” ha concluso il Presidente di Regione Liguria Giovanni Toti.



31 DICEMBRE 2021

LO SPORTELLO UNICO AMMINISTRATIVO E' ON-LINE


Lo Sportello Unico Amministrativo, operativo dal 1° gennaio 2022, costituisce il primo passo nella realizzazione di uno strumento fondamentale per l’accelerazione del processo di digitalizzazione e semplificazione amministrativa del sistema portuale e nel contempo risponde alle esigenze di sostenibilità verso le quali la Pubblica Amministrazione è tenuta ad uniformarsi.
L’avvio operativo dello Sportello – accessibile dalla sezione "Sportello digitale" nella homepage del sito istituzionale www.portsofgenoa.com e direttamente all'indirizzo https://sua.portsofgenoa.com – garantisce un servizio più celere a supporto dell'utenza e consente di velocizzare e semplificare i procedimenti amministrativi e autorizzativi concernenti le attività economiche, tra cui il rilascio di autorizzazioni per il transito di trasporti eccezionali, le procedure di accesso agli atti e le autorizzazioni all’occupazione di spazi pubblici portuali.
Lo Sportello Unico Amministrativo per le Autorità di Sistema Portuale, previsto dalla legge di riordino delle Autorità Portuali, Dlgs 169/2016, all’art. 15 bis, ha come obiettivo quello di imprimere un forte rinnovamento nelle PA, migliorando i servizi al pubblico – imprese e cittadini – e reingegnerizzando i processi per l’adempimento delle procedure burocratiche attraverso la digitalizzazione e la dematerializzazione di tutte le pratiche gestite da AdSP.
In particolare, l’utente potrà consultare il Catalogo dei procedimenti, accedere ai servizi digitali, presentare le pratiche e monitorarne la lavorazione, pagare eventuali oneri. L’ambiente sarà facilmente accessibile, fruibile ed integrato con le altre piattaforme della PA, come SPID e PAGO PA.
Tra i procedimenti più articolati, oggetto di una progressiva implementazione, rientra la gestione uniformata delle concessioni demaniali sui quattro bacini del Sistema portuale. Attraverso lo SUA sarà infatti possibile gestire sia gli aspetti amministrativi che quelli cartografici, dotando in questo modo l’AdSP di moderni strumenti di sintesi e di controllo e, nel contempo, offrendo agli stakeholder una modalità agile e digitale di interlocuzione con l’Ente.
Il Regolamento, che disciplina l'organizzazione, il funzionamento e il monitoraggio del SUA, approvato dal Comitato di Gestione del 29 settembre 2021 e successivamente trasmesso al MIMS, è consultabile sul sito istituzionale www.portsofgenoa.com .
Dopo l’entrata in esercizio dello sportello SUA, il sistema sarà esteso progressivamente ad altri procedimenti abbandonando così la tradizionale gestione cartacea delle pratiche e il portale sarà costantemente aggiornato con contenuti fruibili dall’utenza come tutorial e video guide per agevolare il corretto e rapido utilizzo dello Sportello.
“Stiamo lavorando per aumentare il livello di digitalizzazione dei nostri porti, fattore indispensabile per erogare servizi di qualità assicurando l'attuazione di uno dei pilastri delle politiche di sviluppo europee e nazionali per il quale sono state previste specifiche azioni nel PNRR anche per i sistemi portuali”.



29 DICEMBRE 2021

AREA PORTUALE INDUSTRIALE SESTRI PONENTE - AGGIUDICATO APPALTO.


È stato aggiudicato l’appalto integrato per la progettazione definitiva ed esecutiva e l’esecuzione dei lavori relativi all’adeguamento delle norme in materia di sicurezza dei luoghi di lavoro, nonché la razionalizzazione dell’accessibilità dell’area portuale industriale di Genova Sestri Ponente, Fase 2 (P.2879) all’operatore economico Consorzio Stabile Grandi Lavori S.c.r.l. mandatario del RTI costituito con Consorzio Integra Società Cooperativa e Trevi S.p.a. per un importo di aggiudicazione pari a € 338.665.867,82.
La seconda fase prevede l'espansione delle aree industriali e la realizzazione di un nuovo bacino da 440 metri che consentirà anche la costruzione di navi di grandi dimensioni. Verrà inoltre migliorata l'accessibilità via terra dell’area portuale industriale di Genova Sestri Ponente con lo spostamento della linea ferroviaria a monte.


27 DICEMBRE 2021

LA NUOVA DIGA DI GENOVA. COME E PERCHE'


La Nuova Diga del porto di Genova è un’opera imponente quanto essenziale per mantenere l’operatività dei bacini, garantire la sicurezza della navigazione e fornire un’adeguata protezione contro fenomeni meteomarini avversi.

L’opera rientra nel Programma straordinario per la ripresa del porto di Genova, è cofinanziata dal Governo con risorse del Fondo complementare al PNRR (500 milioni di euro) e la Banca Europea per gli Investimenti (BEI) ha attiva un prestito quadro di 300 milioni di euro all’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale per contribuire alla realizzazione del più grande intervento di rinnovamento dell’area portuale ligure degli ultimi 25 anni. Guarda il VIDEO realizzato in collaborazione con The MediTelegraph per approfondire il progetto.



23 DICEMBRE 2021

VIDEO AGGIORNAMENTI SUI PORTS OF GENOA IN EVOLUZIONE.


Nei Ports of Genoa, primo Sistema portuale gateway del Mediterraneo, sono in corso un centinaio di interventi infrastrutturali e digitali che nel prossimo triennio potenzieranno l’accessibilità stradale, ferroviaria e marittima, la competitività e la sostenibilità dei quattro bacini di Genova, Pra’, Savona e Vado Ligure.
Infatti, la portata delle opere del Programma straordinario (“Decreto Genova” Legge 130/2018), unita alla semplificazione procedurale per portarle a compimento in tempi brevi, ha il potere di rilanciare le connessioni del porto di Genova, armonizzare il connubio fra Porto e Città e diventare un modello di efficienza nazionale e internazionale. Al Programma straordinario si aggiungono gli altrettanto rilevanti interventi del Programma ordinario in corso nei porti del sistema del Mar Ligure Occidentale.
Nasce così la nuova agenda digitale #PortoStraordinario, uno spazio web dedicato alla shipping community e alla cittadinanza, progettato per raccontare attraverso la documentazione video e le interviste a professionisti e imprese, la trasformazione dei Ports of Genoa, dalle prime fasi di cantiere al completamento delle opere.
#PortoStraordinario è una piattaforma in continua evoluzione dove trovare aggiornamenti video periodici ed esplorare i principali progetti per essere informati sulle attività dei Ports of Genoa.



23 DICEMBRE 2021

COLD IRONING: REALIZZATO L'IMPIANTO



Il progetto, co-finanziato dall’Unione Europea, ha permesso costruire un impianto che, a partire dal 2022, consentirà di fornire energia elettrica alle navi attraccate in banchina riducendo le emissioni atmosferiche e l’impatto acustico con evidenti benefici per l’ambiente e la comunità locale.
Nel servizio presente anche una panoramica sui principali interventi già conclusi, come quelli relativi alle banchine dei Rimorchiatori Riuniti Genova, delle riparazioni navali di Genova, dei cantieri navali a Sestri Ponente e del terminal traghetti di Vado Ligure, e in corso di attuazione come l’intervento per elettrificare le banchine dei porti passeggeri di Genova, traghetti e crociere, e Savona.


20 DICEMBRE 2021



Il Presidente Signorini è intervenuto al congresso "RESTART Liguria: le risorse del PNRR" che si è tenuto lunedì 20 dicembre presso il Palazzo Ducale di Genova.
La tavola rotonda, organizzata da Regione Liguria, è stata l'occasione per illustrare l'iter in corso per la realizzazione della nuova diga foranea di Genova e i progetti di elettrificazione delle banchine che interessano i porti passeggeri di Genova e Savona. I Ports of Genoa sono tra i primi ad aver avviato un percorso per la transizione ecologica delle attività portuali usufruendo anche delle energie alternative di ultima generazione presenti sul mercato.




16 DICEMBRE 2021

PONTE DEI MILLE LEVANTE, CONCLUSE LE SIMULAZIONI MANOVRA NAVE


Si sono concluse giovedì 16 dicembre le simulazioni di manovra presso il centro IMAT di Castel Volturno (CE), svolte alla presenza di Capitaneria di Porto, Corpo Piloti, Rimorchiatori ed Ormeggiatori ed Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale, per la verifica delle condizioni di manovrabilità della nave da crociera che accosterà presso la futura banchina di Ponte dei Mille levante, nell’ambito del Porto Passeggeri di Genova.
L’intervento, atto ad assolvere all’esigenza di realizzare un nuovo ormeggio per navi da crociera di ultima generazione, prevede la realizzazione di una banchina caratterizzata da una lunghezza complessiva di circa 380m operante su fondali che raggiungeranno i -11 m s.l.m.m.. L’opera attuata da AdSP rientra nel Programma Straordinario degli interventi ed è stata aggiudicata all’RTI Fincosit-Agnese-Nautilus, per un impegno finanziario di 24 milioni di euro.
Il programma delle simulazioni prevede oltre 20 manovre di ingresso ed uscita sotto diverse condizioni meteomarine, con l’ausilio dei thruster di bordo e dei rimorchiatori. La progettazione in corso include altresì uno studio dedicato alla valutazione della tenuta degli arredi di banchina che permetterà di fornire un quadro conoscitivo avanzato per procedere spediti con le autorizzazioni ed i successivi lavori. La nuova banchina di Ponte dei Mille si colloca in un ambito territoriale strategico caratterizzato da altri interventi sia in radice, come la riqualificazione dello storico ex silos granario Hennebique, sia nella banchina antistante di Ponte Parodi, dove potranno ormeggiare anche navi di lusso.





17 DICEMBRE 2021

DIGITALIZZAZIONE. PRESENTATA LA APP E-PORT VIAGGI AUTOTRASPORTO.


Nel corso della rassegna digitale Connecting EU Insights, svoltasi dal 14 al 16 dicembre 2021, sono stati presentati i risultati del progetto E-Bridge: interoperabilità, automazione delle procedure portuali ed ottimizzazione dell'ultimo miglio ferroviario.
Durante la sessione conclusiva di giovedì 16 dicembre dal titolo "Innovative Technologies, Optimisation and Green Transition: new challenges for digital and sustainable Ports and Terminals", volta ad orientare il comparto marittimo tra le numerose opportunità e sfide del Green New Deal, i Ports of Genoa hanno presentato le attività svolte in materia di digitalizzazione del ciclo logistico e portuale, con particolare riferimento alle ultime soluzioni per ottimizzare e rendere più fluidi i flussi veicolari da/per il porto di Genova.
Nel suo intervento, Laura Ghio - Dirigente del Servizio Pianificazione e Innovazione di AdSP - ha illustrato il nuovo sistema "Viaggi Autotrasporto" che costituisce lo sviluppo più recente del PCS a beneficio dell'operatività di tutte le categorie coinvolte nella catena logistica. Grazie all'implementazione di nuove funzionalità, l'autotrasporto assume per la prima volta un ruolo proattivo avviando attraverso l'app E.V.A. (E-Port Viaggi Autotrasporto) il processo digitale di condivisione anticipata delle informazioni sul ritiro e consegna della merce. Una procedura totalmente paperless che riduce i tempi di attesa e consente il passaggio senza stop ai varchi portuali ed ai gate automatizzati dei terminal. (Guarda il video >)
Queste ultime evoluzioni sono nate dal lavoro e dalla concertazione di tutta la Comunità portuale.
Nel corso del webinar sono state presentate da digITALog anche le prime funzionalità del PCS a favore del comparto ferroviario. Nuovi servizi permetteranno un primo scambio strutturato di informazioni machine-to-machine tra il Terminal, l'Impresa Ferroviaria e l'MTO ai fini di ottimizzare e digitalizzare il processo di ultimo miglio ferroviario.
Tra i temi principali della rassegna Connecting Eu Insights: le sfide della transizione energetica per gli "energy hub" portuali e per la catena logistica, il Regolamento Europeo sulle informazioni elettroniche sul trasporto merci (eFTI), la semplificazione doganale nel nuovo spazio unico europeo dei trasporti, la multimodalità connessa e automatizzata per l'ottimizzazione dei trasporti, le potenzialità dello Short Sea Shipping sostenibile nella riduzione dell'environmental footprint e la roadmap condivisa di porti e logistica per la strategia di mobilità intelligente e sostenibile 2030.
L'evento on demand e le presentazioni degli speaker sono disponibili sul sito web: Connecting EU 2021 | Maritime Industry and Green Transition  




17 Dicembre 2021

POTENZIAMENTO SECURITY VARCHI PORTUALI, PRESENTAZIONE DEL PROGETTO


Presentazione del progetto di potenziamento della security dei varchi portuali che ha l’obiettivo di rafforzare l’infrastruttura di controllo e gestione di accesso ai varchi.
I lavori, che entreranno nel vivo nel gennaio del 2022 e avranno una durata di circa 18 mesi, riguardano aspetti infrastrutturali come l’aggiornamento delle garitte, l’incremento della larghezza delle corsie, l’ottimizzazione dei layout di varco, l’installazione di telecamere per la lettura delle targhe e dei codici contenitori, e il posizionamento di pannelli a messaggi variabili per indirizzare i flussi in entrata e in uscita dal porto. Gli interventi renderanno ancora più efficienti i controlli e aumenteranno la sicurezza del Porto contro possibili atti illeciti intenzionali.




15 DICEMBRE 2021

ANDAMENTO TRAFFICI - OTTOBRE 2021


Continua il recupero dei traffici marittimi nel mar ligure occidentale nei primi 10 mesi del 2021 nonostante la flessione registrata nel mese di ottobre. Il trend è in linea con quello dell’economia mondiale che, seppure in espansione, ha mostrato segnali di rallentamento condizionata principalmente dalle criticità legate all’approvvigionamento delle merci e alla dilazione dei tempi di consegna.
Il traffico commerciale nei Ports of Genoa nel mese di ottobre 2021 ha fatto registrare una movimentazione complessiva di 5.211.709 tonnellate, pari a -0,3% rispetto allo stesso mese del 2020 e -4,9% sul 2019; si conferma la crescita nella variazione cumulata che registra un +11,2% dall’inizio dell’anno.
Per quanto riguarda il comparto contenitori, gli scali del sistema portuale hanno movimentato nel mese di ottobre un totale di 213.690 TEU, in diminuzione sia rispetto al 2020 (-3,8%) che al 2019 (-6,8%). A subire maggiormente sono le esportazioni di container pieni gateway che si attestano a 87.435 TEU (-9,9% rispetto al 2020 e -8,3% rispetto al 2019). Le importazioni, invece, confermano il percorso di crescita rispetto all’anno precedente (+7,8% vs. 2020) e chiudono in leggera flessione rispetto al periodo pre-pandemico (-3,3% vs. 2019). Anche in questo caso però, nella prospettiva dell’anno in corso, si conferma la ripresa dei traffici non solo nel confronto con il 2020, ma anche con il periodo precedente. La movimentazione di container nei porti del sistema si attesta nei primi 10 mesi dell’anno a 2.350.365 TEU, pari al +15,1% rispetto al 2020 e al +4,4% rispetto al 2019.
Il traffico convenzionale, composto da rotabile e specializzato, chiude a 1.332.257 tonnellate movimentate (rispettivamente +2,7% e -0,9% rispetto ad ottobre 2020 e 2019), mantenendo il trend positivo in linea con i primi 10 mesi dell’anno, con circa 12,5 milioni di t., pari ad un incremento del 14,5% rispetto allo stesso periodo del 2020, ma su livelli inferiori a quelli registrati nel 2019 (-3,0%).
I traffici di olii minerali sono in crescita rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (+7,2%), ma risultano in calo rispetto al 2019 (-7,7%). I prodotti chimici registrano rispettivamente +13,1% e +46% rispetto allo stesso periodo del biennio precedente. Anche gli olii vegetali e il vino evidenziano performance positive sia se confrontate con il mese di ottobre 2020 (+126,9%), sia con i volumi del 2019 (+83,4%), mentre le rinfuse solide rilevano un calo generalizzato (-27,2% e -4,5% rispetto a 2020 e 2019).
Il comparto crociere e traghetti, infine, registra 272.870 passeggeri, rivelando una crescita in termini percentuali rispetto allo stesso mese dello scorso anno del 218,6% (-34,2% rispetto ad ottobre 2019) indice di una graduale ripresa del settore.

             
info:francescomarescapergenova@gmail.com
Torna ai contenuti